La storia del Liceo Dante Alighieri (1863-2013)

La storia del Liceo Ginnasio "Dante Alighieri" testimonia l'importanza e lo spessore della sua tradizione.

 

Fondato nel 1863, fu ubicato presso metà della vecchia casa Ritter in Piazza della Dogana, superando la resistenza del Governo austriaco nei confronti di una scuola classica, potenzialmente pericolosa per il suo carattere formativo e per gli esempi che avrebbero rafforzato l'amore per la libertà.

 

 

 

A causa del notevole incremento degli iscritti, nel 1882/83 fu eretto un nuovo apposito edificio che diventò la nuova sede del Ginnasio, nello stabile che successivamente avrebbe ospitato l'Istituto Magistrale Duca d'Aosta.

 

Tra il 1903 e il 1910 fu istituita una sezione "Ginnasiale-tecnica", precorritrice in un certo modo del liceo scientifico, e furono ammesse ai corsi anche le studentesse, per cui fu necessario aprire una succursale in via S. Anastasio e, successivamente, istituire addirittura un secondo Ginnasio: pochi sanno che il 1 novembre 1912, per distinguere i due Ginnasi, fu stabilito che l'antico si denominasse "Dante Alighieri" ed il nuovo "Francesco Petrarca".

 

Nel 1915 i due ginnasi superiori del Comune furono chiusi dal Commissario imperiale, nell'inutile tentativo di estirpare la tradizione, e fu aperto un nuovo "Civico Ginnasio Superiore", con sede nell'edificio comunale di S. Giacomo negli stabili ora occupati dal Liceo Scientifico G. Oberdan e dall' Istituto Tecnico Leonardo da Vinci, in via Paolo Veronese.

 

Finalmente nel 1918 rinacquero il "Ginnasio Superiore Comunale Dante Alighieri" ed il "Ginnasio Superiore Comunale Francesco Petrarca" e successivamente, nel 1923, il Dante passò dal Comune allo Stato con la denominazione di "R. Liceo-Ginnasio.

 

Nel 1934 alcune classi furono trasferite nello stabile di Via Lazzaretto Vecchio 24, ma presto fu necessario erigere un nuovo edificio sull'area della demolita Caserma Oberdan.

Finalmente nell'estate del 1937 la scuola fu trasferita in quella che è la sede attuale, all'inizio della via Giustiniano, e nel 1940/1 si distaccarono 14 classi del Ginnasio Inferiore, che andarono a costituire la nuova Scuola Media nello stesso edificio in via Giustiniano (allora Viale Regina Margherita), poi ampliato e ristrutturato nel 1951 e successivamente nel 1956.

Anche la storia recente del Liceo certifica la sua capacità di rispondere alle nuove esigenze della realtà: negli anni 80 è stata introdotta una mini-sperimentazione, che ha esteso lo studio della Storia dell'Arte anche alle classi ginnasiali e lo studio della lingua straniera a tutto il quinquennio.

Negli anni 90 è iniziata la sperimentazione linguistica Brocca ed è stato anche introdotto un indirizzo sperimentale Brocca classico.

Dal 1° settembre 2010, a seguito della riforma dei Licei, l'Istituto è diventato Liceo Classico/Liceo Linguistico e l'attuale Liceo Carducci-Dante deriva dall'accorpamento del Dante al Carducci con la delibera n.70 dd.20 dicembre 2010 della Giunta Regionale del Friuli Venezia Giulia.